DidArCo – Artea e la Didattica dell’Arte Contemporanea

DidarcoDef

DidArCo – Artea e la Didattica dell’arte Contemporanea

 

Artea vive nell’oggi, e dell’oggi ha deciso di nutrirsi!

In questo anno così importante, in cui è stata a contatto con tantissimi insegnanti e con migliaia di bambini per festeggiare il centesimo compleanno del concittadino Alberto Burri, Artea inaugura un nuovo progetto dedicato alla didattica dell’arte contemporanea.

Tracce da seguire, metodi sperimentabili e utili ad insegnanti, operatori didattici ed educatori, ma anche a curiosi che non esitano a mettersi in gioco e a percorrere nuove strade per conoscere, scoprire e stupirsi.

DidArCo proporrà ogni mese un approfondimento, lo sperimenterà in prima persona con i bambini e con le scuole, documenterà le esperienze e le proporrà al pubblico che potrà così fruirne e proseguirle, in uno scambio e una crescita continui aventi uno stesso obiettivo: avvicinare i più piccoli all’arte e sperimentare nuove chiavi di lettura fruibili da tutti e da tutti utilizzabili.

Vi abbiamo incuriosito abbastanza?

Ecco alcuni degli approfondimenti che DidArCo proporrà a partire dal mese di aprile:

  • Grafismi e segni ricorrenti: il non-caso ripetuto!
  • Gobbi e tagli: quando i quadri non stanno al loro posto!
  • La pittura materica: impasti sperimentali!

Per continuare a rendere omaggio a Burri, DidArCo proporrà le esperienze il 12 di ogni mese…dal 12 marzo 2015, giorno del centenario, più nulla sarà…uguale!

 


12 aprile 2015

“Grafismi e segni ricorrenti: il non caso ripetuto”

Per sperimentare con i bambini un approccio ad alcuni artisti dell’arte contemporanea, quali Giuseppe Capogrossi ed Alberto Burri, seguendo…linee e tracce lasciate nei loro quadri!

 

12 maggio 2015

“Come non fare didattica con l’arte (prima puntata)”

Errori da non fare per avvicinare i ragazzi (e non solo) all’arte!