Formazione e aggiornamento 2019/2020

19428960_800331300125902_9068965548791955456_n

Artea si occupa di Formazione di insegnanti, educatori ed adulti che lavorano nell’ambito della didattica dell’arte, della cultura e del territorio.

Collabora con agenzie formative, scuole, centri studi, circoli didattici.

Vuoi organizzare un corso e coinvolgere Artea nelle tue attività?
Contattaci!

artea@arteadidattica.com

 

Formazione e aggiornamento 2018 – 2019

Artea propone percorsi formativi per insegnanti delle scuole di tutto il territorio nazionale e per operatori didattici e museali.

Sarà sufficiente essere un gruppo di almeno 15 partecipanti ed Artea verrà direttamente nella vostra città a svolgere un’attività di formazione tra le seguenti:

 

Dire, fare e imparare con l’Arte Contemporanea…Artea Viaggia! 

E’ possibile utilizzare un’opera contemporanea per fare didattica?

Può l’arte essere da stimolo per costruire conoscenze consapevoli in tutte le discipline?

Sono queste alcune delle domande a cui Artea intende rispondere durante lo svolgimento del corso formativo proposto. Le lezioni frontali saranno ridotte al minimo e l’insegnante partecipante al corso diventerà l’attore protagonista del percorso, parteciperà attivamente ad attività laboratoriali, svilupperà curriculum verticali e trasversali, metterà in gioco il proprio vissuto condividendo competenze e conoscenze.

 

Durata: N. 2 week end (sabato pomeriggio e domenica mattina e pomeriggio) per un totale di 20 ore di lavoro in aula + 5 ore di lavoro autonomo.

Utenza: insegnanti delle scuole d’infanzia, primarie e secondarie di primo e secondo grado. Operatori museale e didattici. Educatori. Numero minimo di partecipanti: 15.

Costo di partecipazione: € 150,00 a partecipante.

Sede degli incontri: Presso scuole, musei o spazi culturali aderenti.

 

Fare didattica con il territorio

Le vie, le costruzioni, le piazze e i monumenti raccontano la storia della città. Artea oramai da 20 anni ascolta e codifica il loro linguaggio e costruisce percorsi e strumenti  in  grado di accompagnare bambini ed adulti in un viaggio nel passato. Durante il corso formativo Artea condividerà esperienze e conoscenze, indicherà mezzi e materiali da poter utilizzare e condurrà gli insegnanti alla creazione autonoma di percorsi che potranno essere sperimentati con le loro classi. Il lavoro cooperativo svolto in team e l’esperienza sul campo caratterizzeranno l’intera esperienza formativa.

Durata: N. 2 week end (sabato pomeriggio e domenica mattina e pomeriggio) per un totale di 18 ore

Utenza: insegnanti delle scuole d’infanzia, primarie e secondarie di primo e secondo grado. Operatori museali, operatori di didattica museale e dell’arte, educatori. Numero minimo di partecipanti: 20.

Costo di partecipazione: € 150,00 a partecipante.

Modalità di partecipazione: contattaci!

artea@arteadidattica.com

338 8734016, 335 7834237


 

E.-Artea – E – learning per la Didattica dell’arte

I corsi promuovono l’uso di strumenti didattici innovativi e l’utilizzo di metodologie attive che vedono gli studenti come i veri protagonisti dei processi educativi. Metodi di raccolta delle conoscenze previe, consapevolezza dei processi metacognitivi, attività laboratoriali e suggerimenti per la documentazione anche multimediale, saranno alcuni degli argomenti affrontati durante ogni corso. I corsi e-learning di Artea sono acquistabili anche con la Carta del Docente.

 Clicca qui per saperne di più!

 

Attività formative svolte negli anni precedenti


 2016/2017 – 2017/2018 – 2018/2019

Percorso formativo per insegnanti: Dire Fare Imparare – Con l’Arte contemporanea

Il percorso formativo “Dire fare Imparare con l’Arte Contemporanea” non ha avuto la pretesa di essere uno strumento completo e definitivo, piuttosto si è posto come base di lavoro che gli insegnanti possono far propria e da cui partire per un percorso ben più ampio.

E’ possibile utilizzare un’opera contemporanea per fare didattica?

Può l’arte essere da stimolo per costruire conoscenze consapevoli in tutte le discipline?

Sono queste alcune delle domande a cui Artea ha provato a rispondere durante lo svolgimento del corso. Le lezioni frontali sono state ridotte al minimo e l’insegnate partecipante al corso è diventatol’attore protagonista del percorso, partecipando attivamente ad esperienze laboratoriali, sviluppando curriculum verticali e trasversali, mettendo in gioco il proprio vissuto condividendo competenze e conoscenze.

Il percorso formativo è stato finalizzato alla scoperta del Contemporaneo locale con l’obiettivo di progettare, condividere, inventare nuove modalità di utilizzo di potenzialità artistiche del territorio.

Sono stati a tal fine coinvolti artisti locali e spazi urbani che hanno reso il percorso formativo attivo e dinamico.

 


 

21 e 22 aprile 2018

Atelier e Terza giornata di studio sulla Didattica del Contemporaneo / Arte e inclusione

Città di Castello

 

Dietro la scia del successo delle precedenti di Studi sulla Didattica del Contemporaneo, sono proseguite le iniziative di confronto e dialogo inerenti tematiche e sperimentazioni didattiche legate all’arte contemporanea, con una grande novità: la scelta di rendere l’iniziativa tematica, con un focus inerente argomenti specifici che cambieranno ad ogni edizione. Si è  iniziato, quindi, con Arte e Inclusione.

 

Anche per questa edizione, la Giornata di studi è stata anticipata il giorno 21 aprile da Atelier creativi con tematiche inerenti la Didattica del Contemporaneo e nello specifico Arte e Inclusione, che hanno coinvolto i partecipanti in attività individuali e collettive di sperimentazione didattica.

 


 

1 e 2 aprile 2017

Atelier e Seconda giornata di studio sulla Didattica del Contemporaneo

Città di Castello

 

Dietro la scia del successo della Prima Giornata di Studi sulla Didattica del Contemporaneo, che ha avuto luogo il 3 aprile 2016, proseguiranno le iniziative di confronto e dialogo inerenti tematiche e sperimentazioni didattiche legate all’arte contemporanea.

La Giornata di Studi, dopo aver visto partecipi il MART di Rovereto, il Maxxi di Roma, il Museo Madre di Napoli e la Fondazione Burri di Città di Castello, proporrà per la seconda edizione una nuova panoramica e nuovi temi di confronto, con la partecipazione di ulteriori responsabili dei Settori educativi di alcuni tra i principali musei d’arte contemporanea del territorio italiano.

Il programma definitivo verrà reso noto entri febbraio 2017 e sarà possibile iscriversi a partire dal 1 marzo.

Anche per questa edizione, la Giornata di studi sarà anticipata il giorno 1 aprile da Atelier creativi con tematiche inerenti la Didattica del Contemporaneo, che coinvolgeranno i partecipanti in attività individuali e collettive di sperimentazione didattica.

Le due giornate sono aperte a insegnanti, educatori, operatori museali e operatori didattici, curiosi ed appassionati di Didattica dell’arte.

 

 


 

2 e 3 aprile 2016

Atelier e Giornata di Studi sulla Didattica del Contemporaneo

Si è svolta a Città di Castello la prima giornata di studi sulla Didattica del Contemporaneo, anticipata da un pomeriggio di Atelier sperimentali inerenti due tematiche sperimentali per poter fare attività didattica con l’arte contemporanea.

La giornata del 3 aprile ha visto relazionare i responsabili educativi di alcuni tra i principali Musei d’arte contemporanea italiani.

Le giornate di studi e gli atelier hanno visto partecipi insegnanti, operatori museali e di didattica dell’arte, appassionati e studiosi provenienti da tutto il territorio nazionale.

Per consultare il programma: http://www.arteadidattica.com/web/?page_id=183

 


2014/2015
Percorso formativo per insegnanti : Cento anni di Burri

Ottobre-novembre 2014/E-learning per tutto il 2015
Per il centenario dalla nascita di Alberto Burri, abbiamo pensato che le scuole non potessero rimanere escluse da tutte le iniziative che verranno attivate per omaggiare il grande artista tifernate.
Insieme ai progetti presentati per le scuole, a cui già hanno aderito numerose classi, Artea, su sollecitazione di diverse docenti, propone un percorso formativo rivolto agli insegnanti, così da poter offrire loro degli spunti su cui lavorare in maniera approfondita e autonoma all’interno delle programmazioni scolastiche.
Il percorso formativo “Cento anni di Burri” non ha la pretesa di essere uno strumento completo e definitivo, piuttosto si pone come base di lavoro che gli insegnanti possono far propria e da cui partire per un percorso ben più ampio.
Artea resterà comunque a disposizione per tutto l’anno scolastico per lavorare con i bambini o per fornire ulteriori approfondimenti agli insegnanti, grazie alla piattaforma e-learning “E-Artea”.

Obiettivi:
L’intento è quello di approfondire tematiche importanti per la comprensione dell’opera di Alberto Burri che possano essere punto di partenza per laboratori e proposte didattiche per le scuole. Dopo una prima e necessaria conoscenza dell’artista e delle sue opere, il percorso formativo verterà su come avvicinare i bambini e i ragazzi alla conoscenza e alla scoperta dell’arte di Burri e sulle possibili strategie didattiche attivabili per creare, divertirsi, apprezzare l’opera materica ed informale dell’artista tifernate.

Metodologia:
Attraverso incontri specifici, gli insegnanti saranno accompagnati alla conoscenza dell’artista e delle sue opere, per poi diventare essi stessi parte attiva dell’intervento formativo sperimentando e lavorando sulle tante possibili attività didattiche riproponibili ai bambini.
Una didattica attiva anche nei confronti dell’adulto, quindi, che sarà il primo a mettersi in gioco, sperimentando, creando, manipolando, osservando.
Da un primo momento di conoscenza, si passerà poi alla parte concreta del percorso, che si concluderà con la visita alle due sedi museali dedicate ad Alberto Burri a Città di Castello, Palazzo Albizzini e gli Ex Seccatoi del Tabacco di Città di Castello.
La visita al museo non sarà una visita guidata, ma sarà anch’essa una visita attiva a cui gli insegnanti parteciperanno sperimentando in prima persona alcune delle tante possibili attività svolgibili con gli studenti all’interno dei due musei.